Foggia corsaro al Pinto, la Casertana vede gli abissi: è 2-0 per i pugliesi

Deludente la prestazione della Casertana, la più brutta della stagione

L’imperativo era vincere. Nè è uscita invece una prestazione davvero brutta per la contro un travolgente. Avversari mai messi in difficoltà. Unica nota positiva è la buona prestazione di Avella, alla prima in quest’oggi. Primo tempo da dimenticare per gli undici di Federico Guidi, che mai hanno messo in difficoltà i rossoneri se non con un tentativo da lontano di Fedato. Dalla parte opposta invece un Foggia ben organizzato costruisce ottime trame a centrocampo e trova il gol sul rigore al 10’ con Rocca. I pugliesi provano anche ad allargare il passivo con tiri da fuori, come con Gentile, sfortunato a non inquadrare la porta. Nella ripresa, Guidi richiama Valeau per far posto a Varesanovic e il livello qualitativo si innalza, ma è ancora il Foggia a raddoppiare al 55′ quando Di Jenno mette in mezzo per D’Andrea che finta per Vitale e quest’ultimo centra il bersaglio. Nessuna reazione dei padroni di casa che sono anzi in balia dell’avversario. Il Foggia sfiora il tris dopo l’ora di gioco quando Rocca si invola verso la porta ma Avella è bravissimo a togliere la sfera all’autore del primo gol. Pochi giri di lancette e Cuppone prova con un tiro al volo dalla parte opposta ma l’arbitro segnala offside. Poi la partita è tutta di marca rossonera: Buschiazzo commette un errore grossolano dove ancora Avella si supera e sventa il peggio. A pochi minuti dal termine è ancora Rocca a flirtare col terzo gol provandoci sull’esterno dell’area e colpendo l’incrocio dei pali; pochi secondi ed è ancora l’estremo difensore rossoblu a scongiurare il tris quando Garofalo colpisce a botta sicura ma il portiere ci mette il piede sulla linea di porta. Termina 2-0 in favore degli ospiti la gara di recupero della seconda giornata di campionato. Una partita decisamente sottotono da parte della Casertana che scivola negli abissi, impantanata con soli tre punti nelle zone basse della classifica. Trame di gioco mai imbastite a dovere e una difesa che ancora non raggiunge la sufficienza.
TABELLINO:
CASERTANA (4-3-3): Avella; Setola, Buschiazzo, Carillo, Ciriello; Icardi, Bordin (57′ Matese), Valeau (46′ Varesanovic); Pacilli (25’ Cuppone), Castaldo, Fedato (57′ Cavallini). A disposizione: Zivkovic, Dekic, Longobardo, Petito, De Sarlo, De Vivo, Matese, De Lucia. All: Federico Guidi
FOGGIA (3-5-2): Fumagalli; Anelli, Gavazzi, Del Prete; Di Masi, Rocca, Vitale (67′ Garofalo), Gentile (89′ Raggio Garibaldi), Di Jenno (89′ Pompa), Naessens (13’ Dell’Agnello), D’Andrea (70′ Balde). A disposizione: Vitali, Ndiaye, Curcio, Germinio, Moreschini, Morrone, Regoli. All: Marco Marchionni
ARBITRO: Marco Ricci di Firenze ASSISTENTI: Vitali – Salvalaglio
MARCATORI: 10’ rig. Rocca (F), 55′ Vitale (F)
AMMONITI: Carillo (C), Buschiazzo (C), Gentile (F), Setola (C), Matese (C)
ESPULSI:
RECUPERO: 3’/4′

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita?