Sanità Calabria, Cotticelli: “In quell’intervista non ero in me, drogato? Non lo so”

Non finisce la ‘fiction’ sulla Sanità in Calabria. Nella serata di ieri, in onda a Non è l’Arena, ospite di Massimo Giletti, Saverio Cotticelli ha risposto ad alcune domande sull’intervista andata in onda qualche giorni fa, quando il Commissario della Sanità calabrese ammetteva di non conoscere i propri incarichi.

Quel giorno non ero lucido -ha ammesso Cotticelli- ero in stato confusionale. Quando mi sono rivisto non mi sono riconosciuto. Sono stato drogato da qualcuno? Non lo so. Sto cercando di capire cosa sia successo con un medico, ho avuto un malore. Sembrava la mia controfigura. Quell’intervista è preceduta da una serie di attacchi mediatici che mi sono arrivati per via mediatica e per via istituzionale. La mia famiglia non mi ha riconosciuto, io stesso non connettevo. Il piano anti-Covid l’ho fatto io”.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità