Al Pinto va in scena la partita della vergogna: alla Viterbese i tre punti, l’onore va alla Casertana

Salandria e Rossi per due volte siglano il tabellino marcatori nell'ennesima farsa del calcio italiano

La partita della vergogna ha avuto fine. Il risultato, ovviamente negativo, passa in secondo piano. Muore il calcio, muore lo sport. Al Pinto va in scena una vera farsa, l’ennesima del calcio italiano. Da fare un plauso ai superstiti della , al di là del risultato: scendere in campo in nove, con tre calciatori febbricitanti è moralmente e fisicamente distruttivo
LA GARA: assalto della sin dai primi minuti, con una tripla traversa colpita dopo dieci minuti da Bezziccheri (per due volte) e Rossi, poi è Salandria al 20′ a sbloccarla con una conclusione improvvisa sul primo palo; è ancora Rossi a sprecare una chance ghiottissima da pochi passi, gettando al vento l’ottima giocata di Urso, bravo a superare due uomini; è ancora l’ex Lazio poi a sciupare il più facile dei tap-in, ancora su servizio di Urso.
L’attaccante però riesce a scrivere il suo nome nel tabellino marcatori nella ripresa, spiazzando Avella dagli undici metri, dopo aver conquistato il penalty per fallo di Petruccelli, pochi minuti prima che Simonelli colpisse il palo con un buon colpo di testa; al 63′ addirittura Rossi sigla la sua personale doppietta, finalizzando in tuffo un ottimo cross dalla destra; Avella dimostra tutte le sue doti ad un quarto d’ora dalla fine alzando sulla traversa il bolide di Bezziccheri ed evitando un passivo più largo. La vergogna ha fine dopo un minuto di recupero: tre punti fondamentali per la Viterbese in chiave salvezza; la Casertana raccoglie l’onore, qualcosa che va oltre.
TABELLINO:
CASERTANA: Avella, Origlia, Castaldo, Fedato, Ciriello, Santoro, Petruccelli, Matese, Polito. Allenatore: Guidi
VITERBESE (4-3-3) Daga; Bianchi, Baschirotto, Markic, Urso (63’ Falbo); Bensaja (45’ De Falco), Palermo (63’ Sibilia), Salandria (80′ Menghi E); Bezziccheri, Russo, Simonelli (73′ Galardi). A disposizione: Borsellini, Maraolo, Tounkara, Calì, De Santis, Menghi M., Ferrani. Allenatore: Taurino
ARBITRO: Paolo Bitonti di Bologna ASSISTENTI: Ricciardi – Vitale
MARCATORI: 20’ Salandria (V), 49’ rig. Rossi (V), 63’ Rossi (V)
AMMONITI: Bensaja (V)
ESPULSI:
RECUPERO:-/1′

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità