Litiga con la moglie e per sfogarsi cammina da Como a Fano per 450 chilometri


Ha camminato quasi per una settimana

Un 48enne ha litigato con la moglie e per smaltire la rabbia si è messo sulla strada ed ha percorso più di 400 chilometri chilometri senza accorgersene. L’uomo è stato fermato nella notte dalla polizia a Fano. Il protagonista è residente a Como. Dal controllo degli agenti del commissariato di polizia è emersa la storia singolare riportata dai colleghi de Il Resto del Carlino. L’uomo, stanco ma lucido, è stato accompagnato in commissariato per le verifiche del caso. E’ apparso pienamente cosciente e ha dichiarato agli agenti di non essersi reso conto di aver camminato tanto e per tutto quel tempo. Ha inoltre dichiarato di aver ricevuto cibo dalle persone che incontrava per strada nell’attraversare i paesini emiliani. La moglie, intanto, non vedendolo rientrare si era recata alla questura di Como per denunciare la scomparsa del marito. L’uomo è stato condotto in un albergo per potersi riposare ed è stata avvisata la consorte che si è recata a Fano per recuperare il marito. Oltre al marito ha dovuto pagare il conto dell’albergo ed una multa, nei confronti dell’uomo, di quattrocento euro per violazione delle disposizioni anticovid. Nello specifico quella di aver violato il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino.

Total
0
Shares
Previous Article

Sempre più caos in Serie B, squadra in campo con 12 uormini, arriva il reclamo ufficiale da parte di un club

Next Article

Covid, Conte: «Non possiamo permetterci vacanze sulla Neve. Ipotesi scuole il 14 dicembre"

Related Posts