La Casertana cade a Foggia: D’Andrea spezza la serie positiva rossoblu


La serie di quattro vittorie consecutive della Casertana termina allo Zaccheria di Foggia, dove gli uomini di Marchionni hanno battuto la Casertana. Un primo tempo che inizia vivace con occasioni da una parte all’altra, poi il gol dei satanelli al quarto d’ora di gioco con l’incornata di D’Andrea spezza l’equilibrio. Dopo lo svantaggio, i rossoblu tentano una timida reazione, per poi abbassare il baricentro e andare in difficoltà, con i rossoneri che si fanno vedere in zona offensiva e potrebbero addirittura raddoppiare con la velenosa conclusione di Curcio, deviata da Avella. Le ultime chance della prima frazione capitano a Cuppone con la splendida triangolazione, poi non finalizzata al meglio, con Turchetta e dal lato opposto Dell’Agnello, ben imbeccato da Vitale, si fa respingere a terra la sfera dall’estremo difensore. Nella ripresa gli uomini di Guidi appaiono ancora sotto tono, vista la recente trasferta di Castellammare, e faticano perciò in fase di costruzione, mentre il Foggia potrebbe legittimare il proprio vantaggio ma Avella si dimostra ancora sontuoso ed evita un passivo più largo. Le occasioni degne di nota comunque ce ne sono e apre le danze proprio D’Andrea in contropiede pericoloso, quando Kalombo sulla destra serve l’autore del gol che prova col piatto di prima intenzione, ma respinge a terra il portiere rossoblu; Avella ci mette una pezza anche, ad un quarto d’ora dal termine, sulla deviazione sotto porta di Dell’Agnello; in pieno recupero poi, l’occasione più ghiotta della Casertana porta la firma di Gianluca Turchetta, infatti l’ala dei campani va vicina al pareggio con una spizzata di testa, con l’azione nata da fallo laterale, ma Fumagalli evita il peggio respingendo di piede. Nel finale di gara poi Buschiazzo perde la testa e sferra una gomitata ad un avversario guadagnandosi anzitempo la via degli spogliatoi. Termina la gara dopo quattro minuti di recupero: un risultato che non fa certamente esultare, ma le fatiche accusate dalla squadra nelle ultime settimane per i molteplici incontri ravvicinati possono sicuramente costituire un’attenuante valida per Guidi e i suoi ragazzi.
TABELLINO:
FOGGIA (3-4-1-2): Fumagalli; Germinio, Gavazzi, Galeotafiore; Kalombo, Salvi, Vitale (69′ Balde), Di Jenno (83′ Agostinone); Curcio (70′ Morrone); Dell’Agnello, D’Andrea (53′ Garofalo). A disp.: Jorio, Di Masi, Raggio Garibaldi, Moreschini, Pompa, Cardamone, Tomassini, Turi. All. Marchionni
CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic (59′ Rosso), Buschiazzo, Carillo, Del Grosso; Varesanovic (85′ Longo), Matese (60′ Polito), Santoro; Icardi, Cuppone, Turchetta. A disp.: Dekic, Zivkovic, Castaldo, De Vivo, De Lucia, Rillo. All. Guidi
ARBITRO: Federico Fontani di Siena ASSISTENTI: Bahri-Piazzini
MARCATORI: 15’ D’Andrea (F)
AMMONITI: D’Andrea (F), Curcio (F), Dell’Agnello (F), Icardi (C), Germinio (F), Carillo (C)
ESPULSI: Buschiazzo (C) per gomitata
RECUPERO: 2’/ 4′

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Total
0
Shares
Previous Article

Reggina, ufficiale l'innesto di Edera: le caratteristiche del calciatore

Next Article

Reghion Volley, arriva la prima sconfitta contro la Pallavolo Sicilia

Related Posts