L’ascesa verticale del gaming, anche in tempi di Covid

Non si ferma il grande momento del mondo del gaming che ha visto risalire le sue quotazioni anche durante il lockdown.

È una crescita costante quella che vede protagonisti i videogiochi. Specie dopo il periodo di lockdown che abbiamo vissuto, durante il quale giovani e meno giovani, per forza di cose, si sono ritrovati davanti ad una consolle. I numeri infatti parlano chiaro e in Italia si è registrata una netta impennata per quanto riguarda le vendite.

Entrando nello specifico, il giro d’affari nella nostra penisola si aggirava, lo scorso anno, intorno ai 1.78 miliardi di euro, con un aumento dell’1,7%. A giocare in Italia sono 17 milioni di persone, vale a dire il 39% della popolazione compresa tra i 6 e i 64 anni. Numeri in rialzo anche per il 2019, quando le statistiche hanno parlato di un aumento di fatturato del 13.5%, toccando quota 1.127 miliardi di euro. A crescere è stata soprattutto la fascia di età compresa tra gli 11 e i 24 anni, attratti anche da nuove possibilità lavorative nel settore.

Quello del gamer, infatti, è diventato un lavoro, una professione vera e propria, con aziende e società alla continua ricerca di appassionati sopra la media. Lo dimostra ad esempio il fenomeno degli eSports nel mondo, gli sport elettronici che molti vorrebbero addirittura portare alle Olimpiadi. Le analisi parlano inoltre di una crescita sicura anche quest’anno.

E mentre il settore cresce, c’è chi ha già fiutato l’affare. Come Jeff Bezos, patron di Amazon, che dopo l’ingresso nel mondo dello streaming video, adesso vuole entrare anche nel mondo del gaming. È attiva da tempo ormai la piattaforma Amazon Games, nella quale è stata annunciata la prossima uscita del gioco online New World. C’è grande aspettativa tra gli esperti del settore per questa novità e in molti sono pronti a giurare che sarà un’altra piccola rivoluzione. A voler entrare nel mondo dei videogiochi c’è anche la Digital Bros, azienda leader sia come publisher che come sviluppatore, pronta a mettere le mani su un aumento del 10% delle vendite, con conseguente risalita del suo titolo del 260%.

Dagli eSports alle console, la rivoluzione e la crescita del mondo dei videogiochi tocca ogni singolo comparto. Anche quello del gioco d’azzardo e delle slot machine online. Il titolo forte, in questo momento, è quello di Book of Ra Deluxe, slot dedicata all’antico Egitto e lanciata nel 2004 da Novomatic. Un successo che abbatte il tempo e resta forte sul mercato, creando un vero e proprio filone con Book of Ra 6, Book of Ra 10, Book of Ra Magic. È l’unione tra videogames e slot machine online, tra gioco e fortuna, a risultare vincente. E a garantire un’ascesa che neanche il coronavirus potrà fermare.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità