La Casertana sbatte contro la manita della Ternana: Partipilo assoluto protagonista


Schianto fu al Liberati di Terni per la Casertana, caduta per mano della Ternana. Parte bene la squadra di Guidi, ben messa in campo e organizzata, facendosi vedere in avanti con la conclusione di Santoro terminata alta; ci riprovano ancora i rossoblu appena sei minuti più tardi, quando uno schema da calcio di punizione consegna la possibilità a Del Grosso di scaricare un bolide dalla distanza, senza inquadrare la porta. Nel miglior momento della Casertana però, la forza della Ternana determina il vantaggio rosso verde: Avella respinge un potente tiro dalla trequarti, ma Furlan si invola come un falco sulla ribattuta e brucia l’estremo difensore rossoblu, portando i suoi in vantaggio al 27’. Due minuti più tardi e le Fere addirittura raddoppiano, quando un cross dalla sinistra trova lo stop arretrato di Partipilo che fulmina Avella sul primo palo. Due a zero e Federico Guidi incredulo. Dopo il doppio vantaggio la Ternana non è doma, anzi acquista fiducia nei propri mezzi e sfiora il tris a pochi minuti dallo scadere, con il bel cross di Laverone dalla destra e la spizzata seguente di Kontek terminata ad un soffio dalla traversa; immediatamente la Casertana reagisce e spreca una buona chance con Cuppone, servito da Rosso, il quale prova a volo mancando il bersaglio. Ma il meritato gol rossoblu tarda ad arrivare solo qualche minuto: dalla bandierina, Santoro mette in mezzo e Konate si fionda come un treno sulla sfera e fulmina Iannarilli. Nella ripresa, pronti via e c’è il tris della Ternana che finalizza al meglio un contropiede con Partipilo, autore di una doppietta; al ridosso dell’ora di gioco, anche Raicevic scrive il suo nome sul tabellino marcatori, sfruttando l’assist dell’incontenibile Partipilo. La Casertana fatica, 4 gol al passivo pesano, ma prova con un tiro da fuori di Matese a dimezzare lo svantaggio, non trovando fortuna; un minuto più tardi, Raicevic scambia con Frascatore ma al momento giusto l’ex Roma manca l’impatto con la sfera e spreca. La manita rosso verde è servita all’84’ e a condurre l’azione è, neanche a dirlo, Partipilo il quale ruba palla a centrocampo, si invola verso Avella e serve ad Avella una palla facile facile da spingere solo in rete. Nel finale Paghera manda fuori in spaccata, anticipando il compagno meglio appostato sul cross di Laverone. Punteggio pesantissimo per la Casertana contro la prima della classe: buoni i primi venti minuti di gioco, poi la qualità esce fuori. Partipilo si conferma uomo in più di questa corazzata.
TABELLINO:
TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Laverone, Boben, Kontek, Frascatore (79’ Mammarella); Proietti (71’ Paghera), Palumbo; Partipilo, Falletti (65’ Peralta), Furlan; Raicevic (72’ Ferrante). A disp.: Vitali, Russo, Suagher, Mammarella, Damian, Salzano, Vantaggiato, Onesti. All.: Lucarelli.
CASERTANA (4-3-3): Avella; Polito, Konate, Carillo, Del Grosso (63’ Rillo); Icardi (62’ Matese), Santoro, Izzillo; Rosso (79’ Longo) , Cuppone (63’ Matos), Turchetta (63’ De Lucia). A disp.: Dekic, Zivkovic, De Sarlo, Hadziosmanovic, Varesanovic, Pacilli. All.: Guidi.
ARBITRO: Pashuku ASSISTENTI: Lenza – Del Santo Spataru
MARCATORI: 27’ Furlan (T), 29’ Partipilo (T), 44’ Konate (C), 48’ Partipilo (T), 58’ Raicevic, 84’ Peralta (T)
AMMONITI: Santoro (C), Palumbo (T)
ESPULSI:
RECUPERO: 2’/2’

Total
11
Shares
Previous Article

Morte Nino Candido, i due coniugi della cascina condannati a 30 anni per omicidio plurimo aggravato

Next Article

Florida, hacker tenta di riversare soda caustica nell'impianto idrico

Related Posts