La Casertana si impone anche al Ceravolo: secco tris al Catanzaro

Succede tutto nella ripresa: Scognamillo apre le danze nella porta sbagliata, poi Carillo e Matos completano l’opera

Foto: Giuseppe Scialla

La Casertana torna a casa con i tre punti in tasca guadagnati al Ceravolo battendo nettamente il Catanzaro. Guidi (squalificato e rimpiazzato da Cupi) ne cambia due rispetto allo scorso turno, mandando in campo Pacilli in attacco e Buschiazzo al fianco di Carillo in difesa. Nella prima frazione, bastano solo tre minuti alla Casertana per il primo squillo firmato Cuppone con un potente bolide ma Di Gennaro è attento; è poi la formazione di Calabro a salire in cattedra e fare la partita, rispondendo con il potente tiro di Di Massimo sul quale Avella si oppone. Tocca a Curiale che, sul cross di Casoli, spara incredibilmente alto, facendosi ingannare dalla mancata presa di Avella sul traversone. Riprova ancora la formazione calabrese affidandosi a Curiale che, in mischia, prova ma Carillo salva i suoi. Un primo tempo che ai punti premierebbe la formazione di casa, con la Casertana che è brava a tener botta. Anche nella ripresa i giallorossi si fanno pericolosi presto con il tentativo di Curiale che impegna Avella, poi i padroni di casa si suicidano da soli quando, sugli sviluppi di una ripartenza, Scognamillo batte Di Gennaro nel tentativo di allontanare la sfera dopo il cross di Rosso. Reagisce il Catanzaro con il tiro di Di Massimo, deviato dall’estremo difensore rossoblu, ma qualche minuto più tardi la Casertana trova il raddoppio sugli sviluppi di un corner, dove arriva la certezza Gigi Carillo a battere il portiere di casa. Al doppio vantaggio rossoblu i calabresi non ci stanno e affidano alla girata mancina di Evacuo la possibilità di dimezzare il passivo, ma senza fortuna. Si ripetono qualche giro di lancette più tardi con l’insidioso traversone di Di Massimo ribattuto da Avella. Poi però arriva il colpo del ko finale e lo realizza il neo acquisto Matos il quale, imbeccato ottimamente da Rosso, si libera di Casoli e con uno scavetto mette la palla alle spalle di Di Gennaro. Non succede più niente e la Casertana può godersi una vittoria importantissima (non solo in chiave salvezza) contro una squadra costruita per il vertice, dando continuità alla vittoria dello scorso turno contro il Teramo al Pinto.

TABELLINO CATANZARO – CASERTANA 0-3:
CATANZARO (3-5-2): Di Gennaro; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Casoli, Corapi, Carlini (79’ Jefferson), Risolo, Porcino (61’ Contessa); Di Massimo, Curiale (61’ Evacuo). A disp.: Iannì, Branduani, Pierno, Gatti, Riccardi, Garufo, Verna, Parlati, Baldassin, Molinaro, Grillo. All: Nicola Antonio Calabro
CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic (91’ Polito), Buschiazzo, Carillo, Del Grosso (54’ Rillo); Icardi (90’ Konatè), Santoro, Izzillo; Pacilli (54’ Matos), Cuppone (54’ Rosso), Turchetta. A disp.: Dekic, Zivkovic, De Lucia, Varesanovic, De Sarlo, Longo. All: Andrea Cupi (sostituisce Guidi)
ARBITRO: Michele Delrio di Reggio Emilia ASSISTENTI: Politi-Pintaudi
MARCATORI: ag. Scognamillo (CE), 71’ Carillo (CE), 88’ Matos (CE)
AMMONITI: Buschiazzo (CE), Pacilli (CE), Risolo (CZ), Santoro (CE), Rillo (CE)
ESPULSI: /
RECUPERO: / – 5’

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK