San Valentino innevato e vittorioso per la Casertana: il Teramo deve arrendersi al Pinto

Foto: Giuseppe Scialla

Riscatto fu dopo la disfatta di Terni per la Casertana, uscita vincitrice dall’innevato Pinto contro il Teramo. Un gol per tempo per i rossoblu fruttano i tre punti che portano i campani in zona playoff.
La squadra di Paci mostra un’ottima fase di costruzione, insediandosi stabilmente nella metà campo avversaria, andando al tiro ben cinque volte in meno di quindici minuti, sfiorando il vantaggio col diagonale di Bombagi, ma l’occasione più ghiotta la sciupa Cuppone, dalla parte opposta, facendosi deviare da Lewandoski una conclusione quando si era presentato solo davanti al portiere. Tocca poi ancora alla Casertana provarci, quando sul traversone di Del Grosso, Icardi sfodera un diagonale deviato dalla difesa, poi dalla parte opposta gli abruzzesi hanno due buone chance per spezzare l’equilibrio: la prima con un tocco sotto di Trasciani e il secondo ancora con Bombagi che prova di potenza direttamente da calcio di punizione. A cinque minuti dallo scadere sono ancora i ragazzi di Guidi a creare una buona chance col duo Izzillo – Icardi, dove è provvidenziale la deviazione della difesa per evitare il gol. Il Teramo aveva cominciato meglio, ma poi la Casertana ha preso campo mettendo anche alle strette i biancorossi, i quali sono costretti anche a giocare, dal 42′, in inferiorità numerica per il doppio giallo di Vitturini, dopo che il difensore di fascia abruzzese stende Izzillo a centrocampo, guadagnando il doppio giallo e gli spogliatoi anzitempo. Nella ripresa, la nevicata si infittisce, ma la Casertana tiene alti i giri del motore, provandoci pronti via con Turchetta il cui tiro termina fuori di pochissimo, ma la successiva azione Cuppone sfrutta al meglio un erroraccio di Costa Ferreira il quale, incurante delle avverse condizioni meteo, effettua un retropassaggio verso il suo portiere, ma l’attaccante rossoblu intercetta e fulmina Lewandoski al 49′. Reazione, nonostante l’inferiorità numerica, affidata al pericoloso Bombagi, il quale prova da calcio di punizione con un tiro insidioso ma centrale, alzato in angolo dal provvidenziale Avella. Ci riprova pericolosamente Berlingea, favorito da un rimpallo, si ritrova palla al piede in area e la deviazione di Del Grosso evita il peggio, poi Izzillo perde una palla sanguinosa palla e consegna la chance ad Arrigoni di riequilibrare il risultato ma la sfera termina lontano di qualche metro. Lo stesso Izzillo cerca di farsi perdonare sfoderando un sinistro stampatosi sul palo. Per il Teramo piove sul bagnato: un entrata sconsiderata di Piacentini costa il rosso diretto e gli abbruzzesi dovranno giocare gli ultimi minuti in nove. Nel finale, scrive il suo nome nel tabellino marcatori anche Turchetta, imbucatosi in area e scaraventando di potenza palla in porta. Il due a zero è l’ultima occasione da segnalare. Buona vittoria anche in chiave mentale per i Falchetti.

TABELLINO CASERTANA – TERAMO:
CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic (77′ Polito), Konaté, Carillo, Del Grosso; Icardi (67′ Icardi), Santoro, Izzillo; Rosso (90′ Busvhiazzo), Cuppone (68′ Matos), Turchetta. A disposizione: Dekic, Zivkovic, De Sarlo, Varesanovic, De Lucia, Pacilli, Polito, Rillo, Longo. All. Federico Guidi
TERAMO (4-3-3): Lewandoski; Vitturini, Trasciani, Piacentini, Tendardini; Arrigoni, Santoro, Costa Ferreira (55′ Diakite); Bombagi (80′ Kyeremateng), Pinzauti (63′ Birligea), Ilari. A disposizione: Valentini, Cappa, Di Francesco, Bellucci, Di Matteo, Viero, Lombardi, Gerbi. All. Massimo Paci
ARBITRO: Mario Saia di Palermo ASSISTENTI: Donato-Tinello
MARCATORI: 49′ Cuppone (C), 93′ Turchetta (C)
AMMONITI: Trasciani (T), Vitturini (T), Matese (C), Polito (C)
ESPULSI: 42′ Vitturini (T) per doppio giallo, 84′ Piacentini (T) per fallo pericoloso
RECUPERO: 1’/5′

Total
7
Shares
Previous Article

Serie A: la Roma vola al terzo posto, l'Atalanta vince sul finale

Next Article

Casertana, Gianluca Turchetta in conferenza: "Ci siamo riscattati dopo Terni, non guardo la classifica"

Related Posts