Indonesia, era stato dichiarato morto nello tsunami del 2004: agente di Polizia ritrovato dopo 17 anni

Eurocomunicazione

Era rimasto nella lista dei dispersi nel tragico tsunami che nel 2004 colpì l’Indonesia, pochi giorni fa è stato invece ritrovato in un ospedale psichiatrico.

Abrip Asep, agente di polizia, quel 26 dicembre si trovava proprio sulle coste dell’Indonesia quando uno tsunami causò la morte di 230 mila persone e un numero ancora indefinito di dispersi e feriti. A seguito dello tsunami l’uomo ha riportato gravi disturbi psicologici, tanto da essere ricoverato in una clinica psichiatrica. La famiglia, 17 anni dopo, lo ha ritrovato grazie ad una foto postata sui social.

Un lieto evento dopo anni di sofferenza che ha riavvicinato l’ormai ex agente alla famiglia, sopravvissuto a quella che è stata una delle piu’ grandi tragedie delle storie dell’umanità degli ultimi anni.

Total
1
Shares
Previous Article

La Spagna legalizza l'eutanasia, è il settimo Paese al mondo

Next Article

AstraZeneca, ripresa oggi la vaccinazione in Italia

Related Posts