Sdegno a Reggio Calabria, distrutta la statua dedicata a Massimo Mazzetto

Foto: Reggioacanestro

Un atto ignobile e indescrivibile ha colpito la città di Reggio Calabria questa mattina, con la distruzione della statua in ricordo alla memoria di Massimo Mazzetto.

Il tutto è accaduto mentre al PalaBenvenuti si stava disputando la gara tra VisReggio e Florio Basket, partita che ha ripreso le attività minori del basket reggino. A compiere il gesto sarebbe stata una baby gang che nelle ultime settimane ha già compiuto atti di vandalismo nella zona.

La stele in memoria di Mazzetto è stata posta all’entrata del PalaBenvenuti da qualche anno. Mazzetto fu infatti un giovane Playmaker della Viola che scomparve a soli 21 anni proprio a Reggio Calabria in circostanze assurde. Il ragazzo stava tornando a casa per seguire Italia-Francia dei mondiali 86′ quando, per evitare un pullman, saltò dal muretto che unisce Reggio Campi e Via Possidonea, precipitando da un’altezza di oltre 9 metri e perdendo la vita. Da quel giorno, il mondo del basket reggino e non solo, rende vivo il ricordo del promettente cestista.

Foto: https://www.facebook.com/reggioacanestro.it/photos/a.471666759570904/5104792362924964

Total
15
Shares
Previous Article

Casertana, Turchetta: "Oggi sbagliato dal punto di vista tecnico ma siamo squadra matura"

Next Article

Parigi sotto shock: rapinate le famiglie di Marquinhos e di Maria nel corso della partita

Related Posts