Una Casertana troppo brutta per essere vera regala tre punti al Bisceglie: decide Rocco

Errori grossolani per gran parte della partita, nessuno guadagna la sufficienza

Qualcuno oggi cercava la Casertana ma non l’ha trovata. Per primo il Bisceglie che sicuramente non pensava di avere oggi vita facile e invece lascia il Pinto con tre punti e senza aver fatto gli straordinari.
Primo tempo complicato per la Casertana: in una prima parte di frazione ha provato ad affacciarsi in avanti, a gol subito il volto della partita è cambiato. Iniziata la gara, la prima chance è di marca rossoblu, quando da azione d’angolo spiove un cross dalla sinistra dove incorna Cuppone dove Spurio si supera ed evita il gol. Risponde il Bisceglie con un cross teso di Zagaria all’indirizzo di Vitale, il quale prova in diagonale ma Avella si oppone bene. Ancora, contropiede della Casertana poi condotto da Turchetta, il quale mette al centro col sinistro, ma la deviazione rende semplice la presa del portiere. Ci riprova ancora il Bisceglie che non sta a guardare e tenta di concretizzare un contropiede con Rocco ma sul suo tiro si immola Buschiazzo, risultando provvidenziale ad evitare il vantaggio nerazzurro. Vantaggio posticipato di soli tre minuti, quando un errore sanguinoso di Avella spalanca la porta a Rocco che comodamente ribadisce in rete. Il vantaggio ospite lascia, come detto, il segno sui rossoblu, i quali si rendono protagonisti di diversi errori banali in fase di appoggio che aprono varchi al Bisceglie. Proprio da un errore di Icardi, nasce una nuova chance ospite, quando Makota si invola verso la porta, preferendo un diagonale potente, spentosi sul fondo, anziché servire il compagno meglio appostato. Per la Casertana piove poi sul bagnato, perché l’esperto Del Grosso è costretto a lasciare il campo per infortunio e difficilmente recupererà per la delicata trasferta di Bari e, come se non bastasse, anche Buschiazzo rimedia un giallo che gli impedirà di prendere parte al prossimo impegno. Nella ripresa, i rossoblu, oggi in tenuta oro, sprecano subito una ghiotta chance con Cuppone che raccoglie il servizio di Turchetta ma di girata manda clamorosamente a lato di un soffio. L’atteggiamento comunque non cambia, ancora errori su errori e al Bisceglie basta davvero poco per conservare il vantaggio. Ci riprova la Casertana con un’azione dalla sinistra che porta al tiro Rosso da buona posizione ma la palla finisce alta sopra la traversa. Ma è il Bisceglie ad andare ad un passo dal raddoppio, quando Musso sorprende con un tiro dalla trequarti ma la palla tocca solo la traversa. Nel finale la Casertana tiene il possesso alla ricerca di un gol che troverebbe anche con un ottimo tiro di Rosso ma il direttore di gara aveva già precedentemente fischiato. Una sconfitta assolutamente amara e meritata per la Casertana, frutto di un’attenzione quasi mai avuta. Non si salva praticamente nessuno per gli uomini di Guidi.

TABELLINO:
CASERTANA (4-3-3): Avella; Del Grosso (37′ Polito), Buschiazzo (76′ Varesanovic), Carillo, Hadziosmanovic; Icardi, Santoro, Matese (66′ Pacilli); Turchetta (76′ Longo), Cuppone (76′ Matos), Rosso. A disposizione: Dekic, Zivkovic, De Sarlo, Castaldo, Ciriello, De Lucia, Rillo. All.: Federico Guidi
BISCEGLIE (3-5-2): Spurio; Altobello, Priola, Vona; Giron, Maimone, Zagaria (63′ Bassano), Romizi. (86′ Gilli), Vitale (56′ De Marino); Makota (63′ Sartore), Rocco (56′ Musso). A disposizione: Russo, Barletta, Cecconi, Casella, Goffredo. All.: Aldo Papagni
ARBITRO: Gabriele Scatena di Avezzano ASSISTENTI: Severino – Carrelli
MARCATORI: 24′ Rocco (B)
AMMONITI: Icardi (C), Giron (B), Buschiazzo (C), Maimone (B), Musso (B), Polito (C)
ESPULSI:
RECUPERO: 2’/4′