Cade funivia in Piemonte, almeno 9 vittime. Coinvolti bambini: impianto riaperto ieri

Sono almeno 9 le vittime sulla cabina della funivia Stresa-Mottarone, in Piemonte, precipitata nel primo pomeriggio di oggi. Lo confermano il Soccorso Alpino e il 118 piemontese. Sono morte sul colpo, mentre due bambini di 9 e 5 anni, in codice rosso, sono stati trasportati a bordo di due eliambulanze in codice rosso all’ospedale Regina Margherita di Torino. Sul luogo dell’ incidente, le squadre del Soccorso Alpino e Speleologico sono ancora al lavoro insieme ai Vigili del Fuoco e ai Carabinieri.

Ieri la riapertura. L’impianto, la cui cabina è crollata, aveva riaperto al pubblico ieri, come gli altri impianti in Italia, dopo oltre un anno di chiusura dovuto all’emergenza Covid. Nel 2016 la Funivia aveva subito degli interventi importanti di manutenzione. La cabina sarebbe crollata da un’altezza di circa 80 metri e a circa 100 metri dall’ultimo pilone prima della stazione di arrivo, in uno dei punti più alti del tracciato. L’impianto è stato inaugurato il 1 agosto 1970; nel 2002 la prima revisione straordinaria, tra il 2014 e il 2016 i nuovi interventi di ammodernamento.