Napoli, operazione «Stazioni Sicure»: sequestrati 264 biglietti falsi

Operazione stazioni sicure della polizia di stato nelle principali stazioni ferroviarie della Campania, il bilancio è di 3 denunciati; 892 persone identificate; 5 contravvenzioni elevate; 41 servizi di vigilanza e 14 stazioni presenziate; 8 servizi a bordo treno per un totale di 15 treni controllati; 6 servi di vigilanza lungo linea.

L’operazione è stata caratterizzata da controlli straordinari a viaggiatori e bagagli disposti nelle principali stazioni campane e a bordo dei treni regionali e a lunga percorrenza.

L’attività, che ha visto impegnati oltre 100 uomini e donne della Polizia Ferroviaria del Compartimento Polfer di Napoli, è stata disposta contemporaneamente in tutte le principali stazioni ferroviarie italiane dal Servizio Polizia Ferroviaria, nell’ambito di un piano nazionale di controlli straordinari, allo scopo di contrastare attività illecite e prevenire possibili azioni terroristiche o eversive.

In particolare, nella stazione di Napoli Centrale, durante i controlli personale di Protezione Aziendale di Trenitalia impegnato nella controlleria biglietti, ha individuato 4 persone in possesso di biglietti contraffatti, segnalando subito l’accaduto ai poliziotti in stazione.

L’attività di polizia giudiziaria che ne è scaturita ha consentito di individuare subito il punto di rivendita che aveva venduto tali biglietti ossia un esercizio commerciale sito nella stazione FS di Piazza Amedeo, all’interno del quale, durante la perquisizione sono stati rinvenuti 264 biglietti contraffatti pronti per la vendita. I titoli di viaggi sono stati sottoposti a sequestro e il titolare, napoletano 43enne e la sua impiegata, napoletana 56enne, sono stati denunciati, in concorso tra loro, per falsificazione e messa in circolazione di biglietti di pubbliche imprese di trasporto.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità