Uccide la fidanzata facendola a pezzi e gettando il corpo in un cassonetto, poi si uccide

polizia-arresti

Ennesimo femminicidio sconvolgente

Il corpo di una 31enne è stato rinvenuto a pezzi in un cassonetto a Bologna. Poche ore dopo, il cadavere del fidanzato è stato rinvenuto impiccato nella propria abitazione. Un collegamento dallo scenario abominevole che ha sconvolto l’intero Paese. A dare l’allarme della scomparsa della donna sono state le coinquiline della stessa.

La giovane donna, Emma Penzemo, originaria del Camerun, studiava all’università di Bologna da qualche anno. Il fidanzato, 43enne. anch’egli originario del Camerun, era in cura per dei problemi psichiatrici. Gli inquirenti hanno rinvenuto un biglietto con su scritte frasi sconnesse a casa dell’uomo, il tutto ha portato alla conclusione che si sia trattato di un omicidio-suicidio.

Total
3
Shares
Previous Article

Massimo Ranieri spegne 70 candeline, la voce calda di Santa Lucia

Next Article

La Procura di Marsala ritorna ad indagare sul caso Denise Pipitone

Related Posts