Un secondo tempo infuocato al Menti: passa la Juve Stabia, Casertana furiosa con l’arbitro


PRIMO TEMPO – Prima frazione avara di occasioni, ma è comunque la Juve Stabia a fare la partita, cercando e riuscendo anche a dominare l’avversario, chiudendolo nella metà campo rossoblu. Casertana che ha comunque l’obbligo di vincere per accedere al turno successivo, ma zero tiri verso la porta gialloblù è un dato non positivo. Unica vera chance del primo tempo è delle Vespe, quando Vallocchia serve Berardocco su calcio di punizione e quest’ultimo effettua un tiro insidioso dove Avella ci mette i pugni e la difesa smanaccia.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa è la Juve Stabia che crea la prima pericolosa chance del match, quando Vallocchia calcia una punizione, illudendo i pochi fortunati sugli spalti, ma è solo esterno della rete. Replicano le Vespe, ancora con Fattacci che prova dalla lunga distanza ma Avella è provvidenziale. Cresce la Casertana, e lo dimostra quando Bordin ci prova due volte da calcio di punizione, colpendo prima la barriera e poi ritentando col destro trovando solo il fondo. Insistono i falchetti con Rosso, innescato da Bordin da punizione, esplode un bolide terminato alto di un soffio. Al 77′ poi, Rosso corre come un treno sulla sinistra, serve Castaldo sul secondo palo che da vero campione, pesca dal cilindro un diagonale a volo, fulminando Farroni. Si riversa in avanti la Juve Stabia alla ricerca del gol qualificazione: Borrelli ci va vicinissimo quando in area spreca clamorosamente di controbalzo. Pochi secondi più tardi, Vallocchia colpisce incredibilmente un doppio palo, poi quando la palla sembra in pieno controllo dei rossoblu, incredibilmente Buschiazzo mette giù un avversario e l’arbitro fischia il penalty, assai dubbio. Dal dischetto il solito Marotta non sbaglia, siglando il gol che qualifica le Vespe. Un cammino rossoblu che si interrompe al primo turno, ma va dato atto ai falchetti di averci creduto.
TABELLINO:
JUVE STABIA (3-4-3): Farroni; Mulè, Troest, Caldor (84′ Cernigoi)e; Scaccabarozzi, Berardocco (90’+ Bovo), Vallocchia, Rizzo; Fattacci (69′ Borrelli), Orlando (90′ Elizade), Marotta. A disposizione: Russo, Gianfagna, Lia, Iannoni, Guarracino, Ripa, Esposito, Suciu. All: Padalino
CASERTANA (4-3-3): Avella; Hadziosmanovic, Carillo, Buschiazzo, Del Grosso; Izzillo (55′ Varesanovic), Bordin (80′ Santoro), Icardi; Turchetta (55′ Longo) Cuppone, Pacilli (63′ Castaldo). A disposizione: Zivkovic, De Sarlo, Ciriello, Matese, Matos, Polito, Rillo, Longo. All: Guidi
ARBITRO: Paride Tremolada di Monza ASSISTENTI: Severino – Zampese
MARCATORI: 77′ Castaldo (C), 42′ rig. Marotta (JS)
AMMONITI: 39′ Hadziosmanovic (C), 52′ Izzillo (C), Del Grosso (C), 62′ Icardi (C), 64′ Troest (JS), 79′ Berardocco (JS), Buschiazzo (C)
ESPULSI:
RECUPERO: -/5′

Total
10
Shares
Previous Article

Pescara-Salernitana, paura per la famiglia Grassadonia: aggredita la figlia del tecnico

Next Article

Il Var condanna il Benevento, Vigorito furioso. Scatta l'interrogazione in Parlamento su Mazzoleni

Related Posts