Ciro Immobile, da Torre Annunziata agli Europei


Il calciatore racconta la sua storia a Vanity Fair

Un’intervista a Ciro Immobile che ha fatto il giro del web a poche ore dall’esordio degli Azzurri ad Euro 2020. A Vanity Fair, il calciatore nativo di Torre Annunziata, ha rilasciato dichiarazioni anche sulla sua infanzia vissuta nella città campana.

La mia è una bella città, ma non facile. Vedevo cose che i bambini non dovrebbero vedere, ho visto amici perdere la libertà, o anche la vita, a causa di gravi errori commessi. Spaccio, per esempio. Molti di loro hanno fatto soldi facili, tanti, vendendo cose che non dovevano vendere, o facendo cose che non dovevano fare.

Immobile, a partire dal domani sera alle ore 21, guiderà l’attacco della Nazionale Italiana nella partita di esordio ad Euro 2020.

 

 

Total
0
Shares
Previous Article
MariaRosariaRositani

Evase dai domiciliari di Ercolano per uccidere la ex moglie, la Corte d'Appello richiede la perizia psichiatrica

Next Article

Muore a 18 anni dopo vaccinazione anticovid, i genitori autorizzano la donazione degli organi

Related Posts