Casertana, Capasso replica: “Motivi dell’esclusione risiedono nei debiti e lacune a livello infrastrutturale”

Dopo la conferenza stampa tenuta ieri dal presidente della Casertana D’Agostino e il dottore commercialista Vincenzo Spera, arriva la replica dell’avvocato Capasso. L’ex azionista della società rossoblu risponde attraverso un comunicato inoltrato dal suo legale. Questo parte del comunicato: “Dalla predetta documentazione, nonché, ponendo attenzione alle concrete motivazioni esplicitate dalla Covisoc nella propria determinazione, si evince – si legge – come i motivi dell’esclusione risiedano nei debiti finanziari contratti nei confronti dell’Agenzia delle Entrate, INPS ed INAIL, inerenti ad imposte inevase tra il 2015 ed il 2019 e tuttora oggetto di accordi di ristrutturazione nell’ambito della procedura fallimentare che vede coinvolta la società del D’Agostino, oltre che, per lacune e mancanze a livello infrastrutturale e di agibilità afferenti” lo “Stadio Pinto”.
Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità