Casertana. Il Consiglio Federale boccia il ricorso dei rossoblù, adesso è anche ufficiale

La notizia era nell’aria ormai da settimane, adesso giunge anche l’ufficialità. Il Consiglio Federale non ha accolto il ricorso della Casertana. A fargli compagnia anche Chievo (B), Carpi, Novara, Sambenedettese e Paganese (C). Questo parte del comunicato diramato dalla FIGC. “Nell’analisi della situazione generale, che prevede anche la rinuncia all’iscrizione al campionato di Serie C della società Gozzano, ascoltata la relazione della Covisoc in merito ad ogni singolo ricorso avverso la non concessione delle Licenze Nazionali per l’ammissione ai Campionati Professionistici 2021/2022, il Consiglio ha deliberato – si legge nel comunicato – la mancata iscrizione in Serie B del Chievo Verona e in Lega Pro del Carpi, della Casertana, del Novara, della Paganese e della Sambenedettese. Il Consiglio ha successivamente fissato il termine perentorio del 21 luglio per presentare le domande e i relativi adempimenti per la sostituzione in Serie C della rinunciataria Gozzano. Per le riammissioni e i ripescaggi per il completamento dell’organico in Serie B e in Lega Pro resta valido il termine già precedentemente fissato al 19 luglio”.
Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità