Covid, De Luca: «Completare vaccinazione studenti, per fine luglio obiettivo 3 milioni con doppia dose in Campania»

«Completare la vaccinazione della popolazione studentesca per evitare la dad e per riuscire finalmente quest’anno, deve essere la priorità di tutti noi, a mandare a scuola in presenza le ragazze e i ragazzi. Ma è evidente che se non si raggiunge l’immunità di gregge ci sarà di nuovo la necessità della didattica a distanza». Lo dice il Governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della diretta del venerdì. « Dipende solo da noi e dal nostro senso di responsabilità – aggiunge il governatore campano -. Avere almeno il 70 per cento di immunizzazione della popolazione studentesca. Il mio appello – ribadisce De Luca – è completare la vaccinazione sotto i 18 anni. Utilizziamo queste giornate di luglio e l’ultima settimana di agosto e poi vedremo ad agosto quando far cominciare l’anno scolastico in base al livello di vaccinazione che avremo per la popolazione studentesca. Ma se l’obiettivo è tornare tutti in presenza è chiaro che dobbiamo completare la campagna di vaccinazione anche a costo di ritardare inizio anno scolastico». Secondo il Presidente della Regione Campania bisogna «spegnere subito i possibili focolai, anzi dobbiamo evitare che si accendano, sia in Campania che in Italia. Dobbiamo sospendere tutta una serie di eventi nell’ambito dei quali non è possibile controllare ed evitare gli assembramenti».

Green Pass in Campania da quattro mesi

«È evidente che noi dobbiamo tutelare quelli che rischiano di contagiarsi perché ci sono altri cittadini che non intendono vaccinarsi. Non si tratta di togliere nulla a nessuno, si tratta semplicemente di dare servizi in più a chi dimostra di essere responsabile”. Così durante la consueta diretta Facebook del venerdì il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Per quello che ci riguarda in Campania siamo partiti con il green pass, con la carta di certificazione, già da 4 mesi – sottolinea De Luca -. Ad oggi abbiamo distribuito 700mila green card campane a chi ha fatto la seconda dose. Queste tessere di vaccinazione, per quanto riguarda la Campania, avranno lo stesso valore del green pass nazionale. La carta di avvenuta vaccinazione della Campania ha valore per partecipare alle attività pubbliche – ricorda De Luca -, agli eventi pubblici per i quali è possibile avere la partecipazione sulla base delle decisioni nazionali».

La situazione Covid sul territorio regionale, De Luca: «per fine luglio vogliamo arrivare a tre milioni di campani con la seconda dose»

In Campania gli abitanti sono 5,7 milioni. Cresce però anche il conto dei malati di covid19 in Campania: per il secondo giorno consecutivo aumentano i ricoveri visto che al +9 di ieri si somma oggi un +5, con le degenze ordinarie che si attestano a 189. Cala invece lievemente l’occupazione delle terapie intensive (-1), a quota 11. Nel bollettino odierno dell’unita’ di crisi si segnalano 261 positivi su 7.275 test molecolari, con un tasso di incidenza del 3,58% in lieve calo rispetto al 4,17 di ieri. Sette le nuove vittime, di cui due risalenti ai giorni scorsi ma registrate ieri. Lo screening del Tigem sulle varianti riporta sempre la variante delta in testa al 62% su 100 analisi, seguita dalla variante brasiliana al 24% e l’inglese al 14%.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità