Castellammare, a fuoco barca nella notte: muore skipper 29enne. Aperta un’inchiesta

Castellammare di Stabia. E’ stato posto sotto sequestro il corpo di Giulia Maccaroni, 29enne di San Vito Romano in provincia di Roma, morta questa notte a seguito dell’incendio che ha distrutto la imbarcazione in cui stava dormendo. Il natante era ormeggiato nel porto di Marina di Stabia. Per motivi tutt’ora in corso di accertamenti le fiamme hanno avvolto la barca, di circa 20 metri, mentre la donna, membro dell’equipaggio, stava dormendo. Sul copro non sono state rilevate ferite, né ustioni il che farebbe pensare ad una morte per asfissia dovuta all’inalazione dei fumi.

L’allarme è scattato questa notte, intorno alle 4, quando le fiamme hanno iniziato ad avvolgere il natante. Sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Castellammare di Stabia che hanno provveduto a spegnere l’incendio. All’arrivo dei soccorritori è stato trovato il corpo della 29enne che era senza vita. Presente anche la Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia delegata dalla Procura di Torre Annunziata per le indagini del caso. Si cerca di capire le cause dell’incendio, si stanno visionando anche le immagini del sistema di videosorveglianza ed ascoltando eventuali testimoni che hanno riferito di aver sentito un boato prima della propagazione del fuoco.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità