Il Brescia ingaggia Oscar Linner, l’aneddoto del curioso esordio in Europa League

Ingaggio a sorpresa del Brescia che nella giornata di ieri ha ufficializzato l’arrivo del portiere Oscar Linner

Il giovanissimo classe 1997 arriva in prestito dall’Arminia Bielefeld, club della Bundesliga. Cresciuto nelle giovanili del Brommapojkarna, Linner nella sua carriera ha indossato le casacche dell’AIk e dell’Arminia.

Il 2 luglio del 2015, a soli 18 anni, ha esordito in Europa League con l’AIk in seguito ad una serie di coincidenze; convocato in panchina per l’impegno della riserva abituale in Gold Cup, a causa di un infortunio occorso al primo portiere, al 29′ si è ritrovato schierato in campo nell’importante match in casa del VPS valido come preliminare di andata del torneo. L’ottima prestazione ha fatto guadagnare al calciatore anche la titolarità nella partita di ritorno. Nelle due annate successive, lo stesso club ha scelto di non acquistare alcun portiere, riponendo la fiducia in Linner fino a promuoverlo titolare e nel 2018 è stato il portiere che ha fatto registrare per più volte la propria porta inviolata, nonostante abbia saltato quasi un terzo delle partite per infortuni, chiudendo la stagione con 9 gol subiti in 21 partite.

Ha indossato la casacca della nazionale svedese dall’under 18 all’under 21.

 

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità