Caserta, donna ridotta in stato vegetativo: quattro anni dopo arrestato il marito per tentato omicidio

Vive in stato vegetativo dal 2017 a causa di un’aggressione violenta che il marito, ai tempi, imputò ai danni di  una rapina finita male a Napoli. Oggi, al termine delle indagini compiute dalla Squadra Mobile, l’uomo è stato condotto in cella con le accuse di lesioni gravissime e tentato omicidio. La donna, 75enne, venne immediatamente soccorsa ma le ferite interne riportate la condannarono ad uno stato vegetativo, in cui riversa tutt’ora. Le indagini hanno portato all’arresto del compagno 44enne della donna, noto per essersi spesso legato a donne molto più grandi di lui e facoltose, nei confronti delle quali riversava forti gelosie e violenze. Ad incastrare l’uomo il racconto dello stesso ai medici dell’ospedale nel quale la donna fu ricoverata in passato con diverse ecchimosi al volto.