Presunti reati ambientali a Caivano, assolta la Buttol

Assoluzione per la Buttol “perché il fatto non sussiste”. Questo il verdetto del Tribunale di Napoli Nord, al termine dell’udienza del 9 marzo 2022. Il processo si è concluso con l’assoluzione per l’Azienda che ha gestito il servizio di igiene urbana nel comune di Caivano nel napoletano fino a gennaio 2020.

All’epoca dei fatti furono riscontrate dall’autorità giudiziaria violazioni in materia ambientale nell’area sulla SS 87, meglio nota come area ex Tecmet, gestita dalla stessa Buttol per lo stazionamento degli automezzi e per le operazioni di trasferenza. La società non è stata ritenuta responsabile delle ipotesi di reato formulate, mentre i giudici hanno dichiarato di non dover procedere nei confronti dell’ex amministratore unico e nei confronti dell’ex responsabile tecnico dell’azienda per diversi capi di imputazione.