Inaugurata la casa dell’acqua a San Giorgio a Cremano, iniziativa di Velia Ambiente

San Giorgio a Cremano. Questa mattina è stata inaugurata la seconda “Casa dell’acqua” a San Giorgio a Cremano, alla presenza dei vertici dell’amministrazione comunale. Erano presenti il sindaco Giorgio Zinno, l’assessore all’Ambiente Carlo Sarno e una delegazione dell’azienda Velia, che dal primo maggio è subentrata nei servizi di igiene urbana nel comune di San Giorgio a Cremano.

Si tratta di un altro punto di prelievo e si trova in via Cappiello, andando ad aggiungersi a quello già in funzione di via Bachelet. Si tratta di un’iniziativa a cura di Velia Ambiente, attuale gestore del servizio di igiene urbana a San Giorgio a Cremano.

Si parte dall’esperienza positiva del punto di prelievo di via Bachelet, nei pressi del mercato alimentare coperto. Entrambe le “case dell’acqua” consentono alla cittadinanza di prelevare acqua purificata, semplice o frizzante, al costo di 5 centesimi al litro. Il distributore funzionerà 24 ore su 24 ed è disponibile non solo per i residenti ma per chiunque voglia utilizzarlo

Per prelevare l’acqua dal distributore basterà introdurre in monete un minimo di 5 centesimi per riempire mezzo litro o un litro diminuendo al minimo l’uso della plastica nelle nostre case. Come per il punto di via Bachelet, anche in via Cappiello è possibile utilizzare delle card ricaricabili che consentiranno di prelevare acqua a partire da 2,5 centesimi per mezzo litro. La card potrà essere ritirata presso un esercizio commerciale di via Cappiello (di fronte alla “casa dell’acqua”) al costo di 5 euro a partire da lunedì prossimo. E’ sempre possibile, invece, comprare l’acqua con moneta.

Sono garantite tutte le norme igieniche e di sicurezza. I filtri di purificazione vengono cambiati ogni 4 mesi garantendo sempre acqua controllata, pulita e purificata batteriologicamente. Inoltre l’impianto verrà periodicamente sanificato. Porterà innegabili benefici sia all’ambiente con meno CO2, meno produzione di bottiglie in plastica e meno rifiuti da smaltire. Come infatti la cittadinanza è chiamata a utilizzare sempre meno plastica e servirsi di bottiglie di vetro riutilizzabili dopo un’accurata sanificazione prima del prelievo di acqua.