Una legge quadro a tutela del suolo italiano

Le Senatrici La Mura e Nugnes presentano il testo: «Uno strumento per prevenire la degradazione del suolo»

Una legge quadro sul suolo italiano per la sua tutela e per la gestione sostenibile di un patrimonio fortemente messo a rischio da cementificazione, cambiamenti climatici e degrado. Se ne discuterà il prossimo martedì 19 luglio 2022, ore 9.30, presso la Sala Capitolare del Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva a Roma in piazza della Minerva, 38 con il convegno dal titolo: “Una legge quadro per il suolo italiano nell’ambito della Strategia europea per il suolo”.

Un appuntamento organizzato dalle Senatrici della Commissione Ambiente Virginia La Mura e Paola Nugnes per presentare il loro disegno di legge (A.S. 2614) “Legge quadro per la protezione e la gestione sostenibile del suolo”, una proposta a cui si è arrivati anche grazie al contributo delle associazioni scientifiche agrarie.

Il consumo di suolo in Italia continua a trasformare il territorio nazionale con velocità elevate. Nell’ultimo anno, le nuove coperture artificiali hanno riguardato altri 56,7 chilometri quadrati, ovvero, in media, più di 15 ettari al giorno. Un incremento che rimane in linea con quelli rilevati nel recente passato (e fa perdere al nostro Paese quasi 2 metri quadrati di suolo ogni secondo, causando la perdita di aree naturali e agricole. La copertura artificiale del suolo è arrivata, nel 2020, al 7,11%. Basti pensare che era 7,02% nel 2015 e 6,76% nel 2006 rispetto alla media europea che si attesta al 4,2%. E’ quanto emerge dal rapporto 2021 dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.

«Non c’è più tempo, bisogna agire subito – sottolineano La Mura e Nugnes – con un testo normativo nazionale che possa aiutare le regioni ma anche i comuni ad adottare e realizzare piani d’azione per il recupero del degrado del suolo».

«In un mondo interconnesso – afferma la senatrice Virginia La Mura – dove ogni giorno gli eventi ambientali ci rivelano la gravità delle nostre azioni, ci siamo posti l’obiettivo di una legge quadro per il suolo, dove per ‘quadro’ intendiamo la creazione di un sistema di conoscenza e comunicazione a più livelli. La nostra proposta mira a offrire a tutti gli attori coinvolti gli strumenti necessari per prevenire la degradazione del suolo, per ripristinarlo dove è possibile e infine per ridurne il suo consumo».

La senatrice Paola Nugnes spiega in questi termini i motivi della proposta ideata insieme alla senatrice Virginia La Mura: «Sebbene il suolo sia una fabbrica intelligente e generosa che lavora per noi siamo ancora lontani dal raggiungere la consapevolezza di quanto la vita umana dipenda da esso – spiega la senatrice Paola Nugnes – La nostra proposta di legge vuole anche essere un appello trasversale che rivolgiamo a tutte le forze politiche, perché la terra appartiene a tutti ed è nostro interesse proteggerla. Non basta inserire la parola “ambiente” in Costituzione, se in Italia ogni secondo che passa vengono distrutti due metri quadrati di suolo e la politica ignora nei fatti il pensiero ecologico». Il convegno, oltre alla presentazione del testo, rappresenterà l’occasione per confrontarsi sulle gravi minacce che riguardano il suolo, e in particolare i relatori, tra cui esponenti della politica, delle istituzioni e della ricerca, si confronteranno sulle possibili soluzioni operative per una sua gestione sostenibile. L’intenzione è quella di avviare iniziative condivise per tutelare e gestire correttamente questa risorsa naturale, che è allo stesso tempo preziosa e fragile.