Al via l’Officina delle Armonie: la musica e i suoi mestieri per l’inclusione sociale

Doppio concerto del Mozarteum di Salisburgo per inaugurare il laboratorio di formazione promosso dalla Fondazione La Rocca e Gesco nell’area metropolitana di Napoli

Si inaugura con due concerti del prestigioso Mozarteum di Salisburgo il progetto Officina delle armonie, promosso nell’area metropolitana di Napoli dalla Fondazione La Rocca insieme con Gesco per contrastare il disagio giovanile e l’evasione scolastica attraverso la musica. Un doppio appuntamento nel teatro Tasso di Sorrento venerdì 14 ottobre 2022 alle ore 19 e nel Duomo di Nola sabato 15 ottobre alle 19.30 vedrà gli interpreti del Mozarteum esibirsi insieme con la Youth Chamber Orchestra Aldo Ciccolini, per sostenere l’iniziativa.

L’Officina delle armonie è un laboratorio di formazione ai mestieri della musica, che supporti la straordinaria creatività musicale dei giovani campani. Si prefigura come un vero e proprio centro di alta formazione delle artigianalità della musica (dalle professioni connesse alla digitalizzazione, al marketing e alla comunicazione, fino alla produzione e progettazione di strumenti e dispositivi di supporto) che ancora mancano nella gamma delle competenze che concorrono al successo dei talenti in questo campo. La Fondazione La Rocca, istituita da Aristide La Rocca, medico, poeta, mecenate e presieduta dalla professoressa Amelia La Rocca, ne curerà l’attuazione nei comuni dell’area metropolitana, mentre a Napoli, grazie all’esperienze di Gesco, opererà nelle aree dove più forte è il disorientamento di tanti giovani che non trovano modo di dare forma alle proprie vocazioni.

Per realizzare questa missione risulta fondamentale il contributo di una autorevole e celebre istituzione musicale europea, quale appunto l’Università Mozarteum di Salisburgo che viene a Nola, dove avrà sede l’Officina delle Armonie, collocata negli ampi locali del Seminario vescovile, proprio per suggellare l’intesa sul progetto culturale che già conta su autorevoli interlocuzioni con la Regione Campania e il sistema di Città della Musica, promosso dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, in accordo con l’amministrazione di Nola, guidata dal Sindaco Carlo Buonauro.

Accompagnati, in rappresentanza dei vertici dell’Università del Mozarteum, dai professori Andrea Weber e Stefan David Hummel, si esibiranno nel doppio concerto dal titolo Gli infiniti mondi di Mozart. Dalle diversità la pace insieme con la Youth Chamber Orchestra Aldo Ciccolini i giovani ma già affermati allievi della rigorosa scuola salisburghese: il violoncellista Jeremias Luther, la violinista Elisabeth Pihusch e il pianista Anju Nogiwa. Il programma prevede brani di W.A.Mozart e J.Haydn (in allegato la locandina delle due rappresentazioni). I concerti sono gratuiti e ad accesso libero fino a esaurimento posti.