Stupro in Circum, la difesa: “Rapporti consensienti”, accertamenti sui cellulari dei tre

Proseguono spedite le indagini sul presunto caso di stupro avvenuto la settimana scorsa nell’ascensore della stazione di . Vittima di violenza sessuale, come avrebbe riferito agli investigatori, una 24enne di Portici. I tre presunti autori,Alessandro Sbrescia, Raffaele Borrelli, Antonio Cozzolino, sono attualmente in carcere con l’accusa di violenza sessuale di gruppo. La difesa si è appellata al tribunale delle libertà chiedendo la scarcerazione sostenendo che si sia trattato di un rapporto sessuale consenziente. Gli inquirenti hanno chiesto alla Polizia Postale di eseguire accertamenti tecnici sui cellulari dei tre indagati finalizzati anche a capire se i tre abbiano girato dei video delle violenze. Intanto, attraverso i propri legali, i tre giovani hanno presentato istanza al Tribunale del Riesame sostenendo che i rapporti sessuali sono stati consenzienti. In una lunga e faticosa audizione, davanti al pm Cristina Curatoli e all’aggiunto Raffaello Falcone, la vittima dello stupro qualche giorno fa ha confermato di essere stata spinta nell’ascensore e poi violentata. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità