Dalla rovesciata in maglia Real ad oggi: CR7 torna allo Stadium pronto a far sorridere i suoi nuovi tifosi

3 aprile 2018, Allianz . Quarti di finale di Champions League tra e Real Madrid. La partita è abbastanza in equilibrio fin quando un alieno con il numero 7 decide di siglare una delle reti più belle della storia del calcio. Siamo al minuto 64, Carvajal scodella al centro un pallone non comodissimo, ma Cristiano in sforbiciata batte un incolpevole Buffon. Il pubblico bianconero applaude il gesto tecnico del portoghese, quest’ultimo ne resta colpito e ringrazia come se quei tifosi fossero già i suoi. Una sorta di dolce scherzo del destino.
Perché oggi, 25 agosto 2018, circa 4 mesi dopo, CR7 torna all’Allianz Stadium. Questa volta però lo fa da amico e non da acerrimo nemico che ha sempre purgato la Vecchia Signora, con la maglia a strisce bianconere e con il suo numero 7 sulle spalle. Lo Stadium è pronto ad esultare al primo gol con la maglia della Juventus contro la , magari applaudendo un’altra perla, un altro super gol.
Quegli applausi alla rovesciata hanno inciso particolarmente sull’arrivo a Torino del portoghese, così come lui stesso ha ribadito in più interviste da quando è stato ufficializzato il suo passaggio da Madrid a Torino. Da quella sera, Ronaldo non vestiva più solo la maglia Blanca del Real Madrid ma sulla sua camiseta iniziavano a compirare le prime macchioline di nero. Quelle macchie di nero che oggi sono delle vere e proprie strisce. Ronaldo sbarca all’Allianz, l’Allianz è pronto. Oggi Cristiano Ronado entrerà per davvero nel mondo Juve, e sicuramente lo vorrà fare a modo suo: dominando la scena.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità