Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
CronacaUltime Notizie

Lo stabiese Alessandro Riello che lotta contro le cosche calabresi passa dalla Procura di Crotone a Catanzaro


Alessandro Riello, Magistrato di origini stabiesi in servizio da circa cinque anni alla Procura della Repubblica di Crotone, è approdato alla Procura Antimafia di Catanzaro guidata da Nicola Gratteri, ove ha assunto le funzioni di Sostituto Procuratore Distrettuale Antimafia. Trentacinque anni appena compiuti, Riello ha condotto svariate indagini contro le cosche crotonesi come Pubblico Ministero applicato alla DDA. Fra i numerosi procedimenti di cui si è occupato, l’operazione “Black Island”, che ha portato all’applicazione di diciassette ordinanze di custodia cautelare, smantellando un’organizzazione dedita al traffico di eroina con ramificazioni all’estero; l’operazione “Ocris”, concernente un’associazione a delinquere finalizzata al contrabbando internazionale di prodotti petroliferi ed all’evasione di imposte; l’operazione “Filiorum”, in cui è stata fatta luce su una serie di danneggiamenti a scopo estorsivo ad imprenditori di Cutro e su un’attività organizzata di spaccio di cocaina, che veniva prelevata al porto di Gioia Tauro e smerciata da personaggi in odore di criminalità organizzata in quanto figli di personaggi di spicco della ‘ndrangheta cutrese, notoriamente feroce e sanguinaria. Riello è inoltre Segretario dell’Associazione Nazionale Magistrati nel Distretto di Catanzaro e fa parte della Segreteria Nazionale della corrente di Unità per la Costituzione.

Onlinemagazine

Tags
Close

Adblock Attivo

<strong>ATTENZIONE:</strong> OnlineMagazine.it è un portale completamente gratuito composto da ragazzi, la maggior parte dei quali studenti universitari. Il nostro sito vive grazie alla pubblicità ma abbiamo deciso di limitarne estremamente l’utilizzo tramite pochi e semplici banner non invasivi, del tutto integrati all’interno del template. <br/><strong>Su Online Magazine non troverete:</strong> <ul> <li>Site Skins (intero sfondo con pubblicità)</li> <li>Banner a comparsa a tutto schermo</li> <li>Banner a comparsa nell’angolo in basso a destra</li> <li>Video con audio fastidioso</li> <li>Banner che superano le dimensioni standard iAB</li> <li>Banner che compaiono automaticamente mentre leggete un articolo</li>.<br/>E inoltre anche chi amministra questo sito è “un utente del Web” ed è perfettamente cosciente di quanto possano essere “fastidiose” le pubblicità quando diventano troppo numerose oppure estremamente invasive.<strong> Su OnlineMagazine.it non troverete mai nulla di tutto questo</strong> <strong>quindi vi chiediamo di disattivare l’utilizzo dell’AdBlocker sul nostro sito.</strong><br/>Per farlo, basta cliccare sull’icona dell’estensione AdBlock o uBlock del vostro browser e <strong> scegliere di disattivarlo soltanto su questo sito</strong>. Adblock continuerà a funzionare su tutti gli altri siti Web<br/> <b>GRAZIE </b>