Antonio Filippini e le lacrime nel ricordo della madre danno un calcio all’omertà

La ripresa del campionato di Serie B ha regalato grandi emozioni in campo con diversi risultati importanti per quanto riguarda le zone calde della classifica. L’immagine rappresentativa del sabato di Serie B non riguarda però alcuna rete o azione spettacolare, ma rappresenta al meglio il dolore e l’emozione del periodo appena trascorso dall’intero Stivale. Nel minuto di silenzio stabilito dalla FIGC in memoria delle vittime del Covid19, Antonio Filippini, allenatore del Livorno, non è riuscito a trattenere le lacrime. La madre del tecnico è venuta a mancare due mesi fa a causa del . La bandiera del club toscano ha emozionato l’Italia, mostrando la dura realtà che il Paese ha dovuto affrontare in questi mesi. Lacrime che hanno espresso al meglio il dolore di una persona che è stata toccata duramente dalla pandemia.

E pensare che qualcuno ancora afferma che il Covid-19 non sia mai esistito…

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita?